L'occidente dopo Kabul. I rischi dopo la disfatta in Afghanistan. Conversazione con il Gen. Preziosa

Data evento: 14/10/2021

Eventi Rotary
L'occidente dopo Kabul. I rischi dopo la disfatta in Afghanistan. Conversazione con il Gen. Preziosa

Il ritiro delle forze americane dall’Afghanistan, e ancor di più le modalità in cui questo è avvenuto, hanno rappresentato per il mondo un vero e proprio shock, derivante dalla rottura di un equilibrio che, seppur precario, aveva in ogni caso rappresentato un presidio di legalità in quella terra martoriata dalla Storia e al tempo stesso una sorta di baluardo a difesa dell’Occidente. La nuova situazione venutasi a creare ha destato e desta viva preoccupazione in tutti coloro i quali avevano sperato che venti anni di presenza occidentale in Afghanistan avessero definitivamente allontanato lo spettro del fondamentalismo. Quale, allora, il quadro internazionale che in breve tempo si è venuto a creare? E soprattutto quali conseguenze dobbiamo aspettarci in uno scacchiere internazionale quanto mai complesso e in evoluzione?

La risposta a queste domande poteva essere data solo da chi, avendo dedicato una vita intera alla Difesa del Paese e alla rappresentanza dell’Italia nei più importanti contesti militari mondiali, possiede una vastissima conoscenza degli equilibri e degli squilibri che caratterizzano il panorama politico, economico e militare internazionale: il Generale Pasquale Preziosa, Presidente dell’Osservatorio Eurispes sulla Sicurezza, già Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana e socio del Rotary Club di Bisceglie. Lo scorso 14 ottobre, alla presenza del Governatore del Distretto 2120, Gianvito Giannelli, dei Presidenti dei Rotary Club di Bisceglie, Bitonto, Corato e Molfetta e dei Rotaract Club di Bisceglie e Molfetta, tutti co-organizzatori dell’evento, nonché del Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, dopo la prolusione iniziale del Presidente del Club di Bisceglie, Massimo Cassanelli, che ha ricordato come proprio in terra afghana il Rotary lavori da anni per eradicare gli ultimi focolai rimasti di poliomelite, il Generale Preziosa ha affrontato le delicata questione dell’Afghanistan ripercorrendo i fatti dell’ultimo ventennio, a partire dalla strage dell’11 settembre 2001, passando attraverso gli errori compiuti dagli U.S.A., primo tra tutti la guerra contro l’Iraq la quale ha sguarnito il fronte afghano di forze essenziali alla prosecuzione dell’azione che relativamente da poco tempo era stata intrapresa nella lotta contro la minaccia del terrorismo.

Acute le riflessioni condotte sui cambiamenti economici e, conseguentemente, politici intervenuti negli ultimi anni, e lucidissime le proiezioni future, con l’immagine di una Cina e di un’India che stanno progressivamente soppiantando le forze occidentali in termini di ricchezza e di capacità di innovazione e, dall’altra parte, di un’Europa che, se non “impara” a sentirsi e ad essere realmente unita, rischia di vedere crollare il peso politico, economico e culturale che fino ad oggi ha cercato di costruire. Non a caso, la relazione del Generale Preziosa si è chiusa con una citazione del motto di questo anno rotariano biscegliese, “Insieme possiamo”, a simboleggiare come solo l’unità di intenti e di azione può condurre ad ottenere la forza necessaria per poter essere influenti sulla scena internazionale al fine di costruire il bene comune. Illuminanti anche le parole del Governatore Giannelli che, a latere dell’intervento di Preziosa, ripercorrendo in parte la storia dell’Afghanistan, ha evidenziato quanto il Rotary abbia lavorato e lavori tuttora, anche in questo drammatico momento, per il Paese asiatico.

La stringente attualità dell’argomento, il non comune spessore del relatore e la presenza del Governatore con i suoi dotti interventi hanno arricchito oltremodo una serata che certamente rimarrà negli Annali del Rotary di Bisceglie.

Giovanni Cassanelli

Photogallery



Contattaci

Per domande e curiosità, contattaci compilando i campi seguenti