Emergenza violenza contro le donne: misure di contrasto e tutela

pubblicata il 03/04/2018

Emergenza violenza contro le donne: misure di contrasto e tutela

RC Bisceglie - Emergenza violenza contro le donne - ridim

Il Rotary Club Bisceglie, presieduto dall’arch. Pierpaolo Sinigaglia, si è trasformato per una sera in presidio  di  sensibilizzazione sul tema della violenza contro le donne, in particolare del femminicidio. Si è tenuto, infatti, nell’ambito del programma annuale mirato alla «rivoluzione culturale», un incontro importante dal titolo “Emergenza violenza contro le donne. Contrasto e tutela”, nella serata di giovedì 22 marzo 2018, a partire dalle ore 19:00, nella raffinata cornice dell’Hotel Salsello.

L'allarme del sodalizio è rivolto agli uomini e alle donne che devono sentire proprio questo spirito civile e solidale in merito alle relative misure di contrasto e di tutela. Il meeting, organizzato in interclub con le città di Bitonto, Corato, Molfetta, Barletta e Trani, ha beneficiato del particolare richiamo presso le associazioni del posto quali Adisco, ANT, Fidapa, Fondazione DCL, S.O.M.S. Roma Intangibile e CompagniAurea.

Il programma della serata si è aperto  con i saluti dell'arch. Pierpaolo Sinigaglia, Presidente del Rotary Club Bisceglie, con quelli istituzionali dell’avv. Vittorio Fata, Sindaco di Bisceglie, e della dott.ssa Stefania D’Addato, Assessore alla Cultura del Comune di Bisceglie. L’incontro, moderato dall’avv. Lucia Ferrante, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Bisceglie, ha, dunque,
informato una larghissima platea proveniente dalla provincia BAT a gremire la sala conferenze, in riferimento all’impegno a favorire una società consapevole . 

Affrontare questo delicato tema significa obbligare anche la politica ad occuparsene seriamente e concretamente. E’ necessario, inoltre, mettere le medesime donne al centro del progetto, tanto da non farle patire la solitudine e la sofferenza. La serata rosa è un incentivo a sostenerle e ad armarle per affrontare insieme alla società questa dura crociata, inevitabile, imprescindibile e soprattutto da vincere. Di queste continue violenze raccontate dai media ci si deve vergognare, ed evitare di restare paralizzati. Si legge continuamente di donne uccise, di violenze impunite e talvolta mai denunciate che coinvolgono con eguale portata e trasversalmente non solo il mondo dello spettacolo, il cinema ma anche il mondo del lavoro. Sono questi i  temi trattati dai relatori i quali per l’occasione hanno portato agli astanti un contributo decisivo: storie di vita, consigli, denunce, istruzioni. Non dobbiamo avere paura. Al pari del motto del Rotary International per l’A.R. 2017/18, tutti nella nostra vita siamo chiamati a «fare la differenza»: è, invero, importante concepire con immediatezza la violenza, essere lucidi e tempestivi nella denuncia, dopo anni di folle superficialità. La violenza sulle donne colpisce e impressiona i cittadini quando arriva ad uccidere le giovani donne: il tempo della cronaca, però, è breve e la notizia passa in fretta, rischiando di far rientrare nella normalità un abominio. Purtroppo e spesso, oltre a ciò, sfugge la dimensione globale del problema e soprattutto le cause che lo determinano. La società contemporanea non deve abituare alla violenza e agli omicidi, come fossero incidenti stradali: occorre parlarne, tanto, di più, in modo da stimolare la sensibilità dell'opinione pubblica e la consapevolezza. Occorre discuterne a scuola, in piazza, in tv. Di più, si è detto e anche meglio, va aggiunto. E’ opportuno, in più, incentivare l’universo femminile più impaurito a non minimizzare e a non perdonare ogni segnale di violenza: fisica o verbale che sia. 

L’incontro del Club di Bisceglie, come emerso dalle parole di Sinigaglia, si è posto come invito a stimolare azioni di prevenzione e di sostegno psicologico, economico e sanitario, oltre che con interventi istituzionali attraverso l'insegnamento del rispetto. 

Pierpaolo Sinigaglia, forte promotore del meeting, ancora una volta si è dimostrato impegnato nell'esaltazione dei valori della cultura e dell'arte nel particolare dell'esibizione teatrale dell'attrice biscegliese della compagniAurea Camilla Sinigaglia (omonima e non parente del Presidente). La giovane promessa del teatro pugliese, infatti, ha impreziosito la serata con un reading di teatro civile incentrato su alcune riflessioni tratte dall’opera drammaturgica di Dacia Maraini, Per proteggerti meglio, figlia mia: il momento è stato felice per la profonda commozione della platea, invitata a meditare e far riflettere.  In più, l’attrice Sinigaglia è stata premiata per il talento e per l'attività di sensibilizzazione portata avanti con il gruppo Aurea, oltre che per aver conquistato ed emozionato, dunque, tutti gli intervenuti. 

Parole importanti, quindi, sono state spese per la manifestazione che ha riscosso un bel successo grazie anche alle attente disamine degli illustri relatori quali: la dott.ssa  Valentina Botti, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Trani; il Primo Dirigente della Polizia di Stato, dott. Maurizio Galeazzi; il Commissario di P.S. dott.ssa  Romana Bellantuono; la dott.ssa Maristella Buonsante, Psicologa – Psicoterapeuta, Direttrice del Centro di Salute Mentale di Bari; la dott.ssa Marcella Loporchio, Coordinatrice Pari Opportunità dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro di Bari; la dott.ssa Annamaria Spina, attrice e testimonial. 

Ha chiuso la serata il dott. Domenico Silvestri, Assistente del Governatore del Distretto Rotary 2120  Gianni Lanzilotti.

Avv. Lucia Ferrante

Componente Commissione Legalità  Distretto Rotary 2120

Referente Commissione Nazionale Legalità





Contattaci

Per domande e curiosità, contattaci compilando i campi seguenti